Come fare belle foto in viaggio

[ratings]

Oggigiorno un viaggio non è completo se non riesci a realizzare delle bellissime fotografie, da tenere come ricordo delle esperienze vissute o semplicemente per postarle su Facebook e Instagram, condividendole con i tuoi amici più cari.

La domande sorge spontanea: Come fare belle foto in viaggio? Fare una bella foto è un’arte, bisogna tenere conto di mille aspetti e non dimenticarsi mai che una foto deve innanzitutto trasmettere un’emozione, raccontare una storia.

La comunicazione visiva è complicata, richiede anni di esperienza e una certa predisposizione per diventare dei veri fotografi professionisti. Però, qualsiasi sia il tuo livello, se vuoi imparare a migliorare le tue foto di viaggio esistono alcuni accorgimenti che possono aiutarti.

Si tratta di piccoli trucchi, tecniche e consigli raccolti dalle indicazioni dei migliori fotografi di viaggi del mondo, professionisti che possono abbattere le barriere emozionali con un solo scatto.

La composizione della foto: l’equilibrio degli elementi

Annunci

Per scattare una foto perfetta devi pensare prima di tutto all’equilibrio degli elementi, composto solitamente per uno scatto in vacanza da tre attori principali:

  1. Soggetti
  2. Sfondo (paesaggio)
  3. Oggetti

Se riesci a trovare la combinazione migliore tra il paesaggio di sfondo, gli oggetti presenti nel piano e le persone che vuoi ritrarre, una fidanzata, un amico o semplicemente dei passanti, allora molto probabilmente avrai la tua fotografia da incorniciare. Come fare per raggiungere l’equilibrio?

Ovviamente senza nessuna nozione di base ti risulterà complicato e difficile, ma esistono alcune indicazioni utili di cui puoi tenere conto quando scatti. Per esempio puoi immaginare di dividere lo spazio in sezioni, utilizzando delle linee orizzontali e delle linee verticali, come in un riquadro geometrico.

Spesso aiuta scordarsi del centro della foto, posizionando tutti i vari elementi lungo le linee immaginarie dello spazio. Per capire meglio la regola dei terzi vediamo un piccolo esempio.

Puoi inquadrare la persona protagonista della foto non al centro, ma leggermente più a destra o più a sinistra (Come nella foto), aprendo la prospettiva della fotografia. Puoi fare lo stesso con i paesaggi, cercando di rispettare sempre l’equilibrio complessivo della composizione.

Regola-dei-terzi

Per aiutarti all’inizio puoi attivare la funzione griglia, qualora presente nella tua Reflex o sul tuo smartphone, posizionando di volta in volta tutti i vari elementi sulle linee della griglia. Devi imparare a giocare con lo spazio, a dominarlo senza lasciare che sia lui a controllare te.

Come sfruttare i paesaggi naturali per realizzare foto di viaggio perfette

Annunci

Oltre a curare la composizione della foto puoi farti aiutare dalle linee naturali dei paesaggi. La natura è una vera e propria artista, talmente brava che quasi sempre riusciamo soltanto a peggiorarla quando scattiamo le nostre foto.

Questo perché vediamo solamente ciò che ci interessa, senza guardare le linee naturali che la natura ci sta offrendo. Non possiamo alterare la natura, soltanto assecondarla, altrimenti le nostre foto non riusciranno mai a trasmettere le emozioni sperate, a comunicare la bellezza del luogo dove ci troviamo. Si tratta di nozioni di base che si possono apprendere in qualsiasi workshop di fotografia.

Per esempio i professionisti insegnano come usare le spaccature nella pietra per dare profondità, come scattare dall’alto verso il basso per mettere in risalto un particolare e fornire l’impressione dell’altezza, oppure come sfruttare un buco in una parete per focalizzare l’attenzione delle persone su ciò che finisce sul secondo piano della foto.

L’importante è utilizzare le forme naturali della natura per concentrare l’attenzione dove noi vogliamo che cada, rispettando la fluidità della vita e gestendo tutto ciò come un direttore d’orchestra, che non suona nessuno strumento ma senza la cui direzione la melodia non riuscirebbe a prendere forma con tanta sublimità.

Come fare foto in viaggio perfette: la qualità dello scatto

Annunci

Per realizzare delle foto di viaggio che impattino, ottenendo l’obiettivo sperato, devi aumentare la cura della qualità della foto. Per farlo devi lavorare su alcuni aspetti fondamentali, tra cui:

  • La luce
  • La stabilità
  • La profondità

Ovviamente una bella foto deve essere ferma, senza tremolii.

Per aiutarti puoi utilizzare dei cavalletti o dei treppiedi, degli strumenti importantissimi per qualsiasi fotografo, professionista o amatoriale che sia, io per esempio utilizzo e consiglio questo treppiedi della Manfrotto. Infatti è praticamente impossibile correggere una foto mossa, anche utilizzando software di ultima generazione e macchine fotografiche costose di altissima qualità, il risultato sarà irrimediabilmente compromesso.

Una volta che la foto è stabile e gli elementi in equilibrio, secondo le linee naturali del paesaggio, allora devi iniziare a preoccuparti della luce. Sicuramente un fotografo professionista ti dirà che la luce è l’aspetto più importante in una foto, ed infatti è così.

Per realizzare un vero e proprio tour fotografico, soprattutto d’estate, devi cercare di evitare di scattare le tue foto in pieno giorno, specialmente da mezzogiorno alle due, tre del pomeriggio. Invece puoi trovare una luce ottima al mattino presto, subito dopo l’alba, e prima e dopo il tramonto, queste particolari luci naturale vengono chiamate golden hour e blue hour. Per questo nel settore si dice spesso che per fare il fotografo devi svegliarti prima dell’alba e andare a dormire dopo il tramonto!

Giocando con la luce in questi due momenti del giorno e della sera puoi ottenere dei risultati incredibili, migliorando notevolmente i tuoi scatti fotografici. Inoltre di mattina presto il paesaggio sarà sgombro dai turisti, quindi risulterà molto più fotogenico da ritrarre.

Studia lo scatto e prepara la foto

Annunci

Per fare una bellissima foto di viaggio non basta iniziare a scattare foto a destra e a manca, sperando che su mille foto ce ne sia qualcuna degna di nota. Devi invece imparare a pianificare le tue composizioni, studiando il paesaggio che vuoi immortalare con la tua macchina fotografica.

Per esempio puoi prendere spunto dalle foto già presenti su internet, soprattutto quelle realizzate da fotografi di viaggio professionisti, oppure chiedere consigli in qualche forum di fotografia. In questo modo puoi scoprire le migliori angolazioni, come utilizzare la luce a tuo vantaggio, vedere cosa funziona e cosa invece no.

Perdere un po’ di tempo all’inizio per visionare gli scatti degli altri ti permette di risparmiarne in seguito, sapendo già cosa vuoi ottenere e come fare per farlo. Naturalmente dipende da quali sono i tuoi obiettivi, ma se non vuoi fare la classica foto uguale a tutte le altre, immortalando il tipico monumento più visitato dai turisti dalla stessa angolazione, allora analizzare la concorrenza è un’ottima soluzione.

Vivi naturalmente la tua vacanza

Annunci

Se per fare delle belle foto in vacanza devi studiare le foto dei monumenti principali, per realizzare una foto unica, originale e perfetta devi approfittare della magnifica incertezza della vita. Non saprai mai quando si comporrà davanti ai tuoi occhi lo scatto perfetto, ma se inizi a cercarlo puoi aiutare la sorte a manifestarsi.

Per esempio puoi camminare a piedi per le vie della città, guardare dentro le vetrine dei negozi e degli uffici, cercare di immedesimarti nella cultura e nell’atmosfera del luogo in cui ti trovi. Cerca di farti trasportare dalle vibrazioni dell’ambiente, diventa parte di esso quasi fino a scomparire, vedrai che troverai l’ispirazione ad ogni angolo.

Oltre a ciò devi parlare con le persone, hai bisogno della socialità perché come sempre accade le persone sono la chiave di tutto. Per valorizzare uno scatto spesso una persona nativa può creare il collegamento giusto, mettendo in comunicazione la persona che guarda la foto con il paesaggio ritratto, tutto grazie a quella persona così perfettamente incastonata nello scatto.

Per convincere le persone a farsi ritrarre cerca di essere gentile, comunica possibilmente nella loro lingua, sii cordiale. Non partire in quarta con la richiesta della foto, ma prima fai due chiacchere, chiedi informazioni sul posto e cerca di essere simpatico e spiritoso.

L’importanza della pazienza per fare foto uniche in viaggio

Annunci

Una delle caratteristiche più importanti per un fotografo è la pazienza. Per realizzare delle foto belle quando sei in vacanza devi avere pazienza, perché il mondo scorre in continuazione quindi non sono gli elementi che devono aspettarti, sei tu che devi aspettare loro.

Oltre ad attendere il momento giusto devi trovarti nella condizione migliore possibile, altrimenti i tuoi scatti risulteranno brutti, vuoti, di scarsa qualità e senza emozioni. A volte ti sembra che il paesaggio sia perfetto, quindi sei pronto a fare la foto. Per esempio pensa a come fare belle foto di sera, per immortalare un tramonto o il riflesso della luce della luna sul mare.

Magari sei pronto a scattare, però riflettendo un momento potresti capire che nell’arco di pochi minuti la luce potrebbe essere migliore, di conseguenza anche la foto che scatterai. Oppure se stai cercando una persona in strada che valorizzi uno scorcio, potresti pensare che quel soggetto fa al caso tuo, ma pensandoci bene non è il protagonista migliore per la tua foto.

Una bella foto ha bisogno di tempo, del tuo tempo. Perciò se sei disposto ad aspettare la natura ti premierà, altrimenti dovrai accontentarti di una foto di media qualità, che di certo non farà la differenza sul tuo profilo social o sul tuo sito di fotografia.

Scattare le tue foto in viaggio sempre in manuale

Annunci

Nonostante molte macchine fotografiche e telefoni cellulari abbiano la funzione automatica, per uno scatto perfetto è importante utilizzare la modalità manuale. L’automatizzazione della foto non ti permette di gestire tutti gli aspetti della composizione, quindi difficilmente otterrai una foto stupenda, al massimo carina e accettabile.

Se non sei molto esperto puoi lasciare alcune impostazioni automatiche, ma devi imparare a lavorare almeno sull’otturatore, sull’apertura e sull’ISO della tua macchina fotografica. Infatti il controllo dell’apertura ti consente di gestire la profondità, la velocità dell’otturatore di catturare i movimenti creativamente, mentre l’ISO ti aiuta a regolare i disturbi dell’immagine e l’illuminazione della foto.

Porta la macchina fotografica sempre con te

Se vuoi fare delle foto in viaggio devi avere la macchina fotografica sempre con te. Quante volte ti sarà capitato di trovarti di fronte a uno scorcio perfetto per una foto, ma in quel momento non avevi la tua fidata Reflex. Beh, se vuoi ottenere delle foto semi-professionali devi vivere la vacanza con la macchina fotografica.

Non sai mai quando potrebbe manifestarsi il momento perfetto, il paesaggio giusto con la luce che desideri. Quindi non lasciare mai la tua macchina in hotel, ma portala sempre con te. Inoltre ricordati sempre di caricarla, di avere tutti i filtri necessari per uno scatto perfetto e possibilmente anche un treppiedi.

Come scattare le foto di persone in viaggio

Le persone spesso sono più difficili da fotografare in vacanza rispetto ai paesaggi, questo perché sono esseri viventi in movimento, per i quali non basta gestire l’equilibrio della composizione. In linea di massima devi cercare di renderli i protagonisti assoluti della foto, di valorizzare la loro presenza utilizzando gli altri elementi in ausilio, non in contrapposizione.

Non devi semplicemente mettere le persone davanti a uno sfondo interessante e scattare. Pensa a come mettere in risalto il legame tra il luogo e la personalità delle persone che stai ritraendo, falli comunicare uno con l’altro. Per esempio con un sorriso, uno sguardo serio, un incrocio di occhiate, un atteggiamento o una linea di continuazione tra la persona ritratta e il paesaggio circostante.

Come fare una foto perfetta in viaggio: attenzione ai dettagli

Infine un ultimo consiglio riguarda i dettagli. Molte volte quando sei in vacanza ti concentri su due elementi, lo sfondo e il primo piano. Fin qui nulla di errato, ma se vuoi aumentare la qualità delle tue foto devi pensare anche ai bordi e agli angoli della foto.

Spesso la differenza tra un fotografo dilettante e uno professionista sta proprio nell’importanza dei dettagli. Anche se l’occhio umano si focalizza negli aspetti principali dell’immagine, in realtà è fortemente condizionato dagli elementi secondari della foto.

Per esempio puoi utilizzare lo zoom per analizzare i bordi della foto, verificando se ci sia oppure no qualcosa di rilevante, alla quale potresti dare maggiore importanza per migliorare l’effetto della foto. Prova sempre varie angolazioni, perdi qualche minuto a sperimentare varie posizioni di scatto, inserisci e togli elementi dalla foto, poi quando sei pronto blocca tutto e infine scatta.

Vedrai che con questi piccoli accorgimenti riuscirai a capire come fare belle foto in viaggio, diventando il fotografo ufficiale del gruppo e aumentando i followers dei tuoi profili social.

Se vuoi approfondire ulteriormente l’argomento, ti consiglio di leggere anche l’articolo diventare fotografo viaggi.

Take care and see you next post.

Bye bye